x Stampa
Stampa

Il calcio giovanile e i valori, sale in cattedra anche Tommasi

La serata è promossa dall’Ares. Si parlerà di sport, della scuola e del pericolo droga

(da L'Arena, giovedì 11 febbraio 2010)

Ci sarà anche l'ex gialloblù Damiano Tommasi tra i relatori delle serata promossa dall'Ares Calcio, per domani alle 20.30 al teatro Alcione. L'ex calciatore è un personaggio dal passato sportivo importante, è un genitore impegnato nella crescita ed educazione dei propri figli e spesso un padrino di eventi per il sociale. L'occasione per parlare di calcio giovanile, ma non solo, gliela offre l'Ares di Borgo Santa Croce per una tavola rotonda con tema «Quali società? Quali regole? Quali libertà? La cultura e lo sport come efficace prevenzione».

Una serata aperta a tutti, ragazzi,genitori e educatori. Questi appuntamenti a tema, che da anni l'Ares propone, sono piccoli ma importanti contributi per un dialogo e un confronto con chi è a contatto con i giovani e grazie alle loro conoscenze , esperienze e professionalità sanno indicare linee educative corrette. Un calcio giovanile che si interroga, si confronta e prova a lanciare segnali positivi analizzando alcuni aspetti che potrebbero allontani dal rettangolo di gioco i giovani.

Un calcio giovanile ovattato, coccolato e protetto dalla famiglia e dalla società sportiva ma non indenne da pericoli quali l'uso di droghe e da azioni punibili da codice penale e civile. Quest'ultimo aspetto sarà curato da Monica Sarti, giudice del tribunale di Verona; la scuola e il suo mondo da Sandro Turri, dirigente scolastico. Droghe e dintorni da Francesco Bricolo, medico del dipartimento delle dipendenze Ulss 20. Per la Federazione Calcio, Giuseppe Ruzza, presidente regionale. R.C.

Stampa

Grande successo per la tavola rotonda targata Ares Calcio!

Presso la sala multimediale della Parrocchia di Santa Croce si è tenuta giovedì 15 gennaio una tavola rotonda dedicata al calcio dei settori giovanili organizzata dall'Ares Calcio di B.go Venezia

(REDAZIONE veronagol.it del 07/01/2009)

Insegnare bene il calcio attraverso istruttori preparati e programmi efficaci per conciliare risultati, obiettivi, divertimento ed educazione.

Queste le finalità della tavola rotonda organizzata dall’Ares Calcio di Borgo Santa Croce tenutasi lo scorso giovedì 15 gennaio presso il Centro Giovanile della Parrocchia di Santa Croce (Via Verdi 22).

Tema della serata sarà "Il calcio dei settori giovanili dilettantistici tra speranze e ambizioni, anche il diritto di non essere campioni".

La società di Borgo Venezia, che ormai da diversi anni impegna energie e forze per il rilancio e la valorizzazione del proprio settore giovanile, è attualmente una delle società più attive del panorama veronese nell’organizzazione di corsi dedicati ad allenatori che operano con i piccoli calciatori. 
I corsi, denominati S.A.C.A. - Scuola Allenatori Calcio Ares -hanno molteplici finalità; oltre all’aspetto tecnico viene infatti curato anche l’aspetto formativo-culturale e sociale, valori dai quali non si può prescindere n durante lo svolgimento dell’attività sportiva.

Alla tavola rotonda di giovedì 15 gennaio hanno partecipato tra gli altri Davide Pellegrini, ex mister dell’Hellas Verona, Giuseppe Ruzza Presidente Regionale S.G.S. Figc, Alessandro Tettamanzi, Docente psicologia dello sport CONI.

L’evento è stato moderato da Luca Mazzara, giornalista del quotidiano “L’Arena”, nonché tra gli ideatori e responsabili del sito veronagol.it

Molti gli interventi di interesse e gli spunti di approfondimento.

Stampa

ARES CALCIO: IL DIRITTO DI NON ESSERE CAMPIONI

L'Ares Calcio di Borgo Santa Croce organizza per il prossimo giovedì 15 gennaio una tavola rotonda dedicata al calcio dei settori giovanili

(Di Redazione Veronagol.it)

Insegnare bene il calcio attraverso istruttori preparati e programmi efficaci per conciliare risultati, obiettivi, divertimento ed educazione. Queste le finalità della tavola rotonda organizzata dall’Ares Calcio di Borgo Santa Croce, che si terrà giovedì 15 gennaio presso il Centro Giovanile della Parrocchia di Santa Croce (Via Verdi 22).Il tema della serata sarà "Il calcio dei settori giovanili dilettantistici tra speranze e ambizioni, anche il diritto di non essere campioni".

La società di Borgo Venezia, che ormai da diversi anni impegna energie e forze per il rilancio e la valorizzazione del proprio settore giovanile, è attualmente una delle società più attive del panorama veronese nell’organizzazione di corsi dedicati ad allenatori che opreano con i piccoli calciatori. I corsi, denominati S.A.C.A - Scuola Allenatori Calcio Ares -hanno moltepilci finalità; oltre all’aspetto tecnico viene infatti curato anche l’aspetto formativo-culturale e sociale, valori dai quali non si può prescindere n durante lo svolgimento dell’attività sportiva.

La tavola rotonda di giovedì 15 gennaio - alla quale presenzieranno tra gli altri Davide Pellegrini, ex mister dell’Helllas Verona, Giuseppe Ruzza Presidente Regionale S.G.S. Figc, Alessandro Tettamanzi, Docente psicologia dello sport CONI - sarà una serata che focalizzerà l’attenzione sul come far conciliare divertimento ed educazione con risultati ed obiettivi sportivi. Già perché nessuno va in campo per perdere ma è altrettanto vero che la sconfitta non deve essere vista come fallimento.

La serata sarà aperta a tutti: tecnici, educatori, genitori e atleti avranno la possibilità di confrontarsi e porre domande agli esperti presenti all’evento che sarà moderato da Luca Mazzara, giornalista del quotidiano “L’Arena”, nonché uno degli ideatori e responsabili del sito veronagol.it . A margine della serata verranno chiuse le iscrizioni al 14° Corso per Allenatori di Settore Giovanile (esordienti, giovanissimi e allievi) che inizierà il prossimo 9 febbraio.

Seguirà, nel mese di febbraio, un’altra serata dedicata ai giovani durante la quale verrà messo in un po’ in secondo piano il discorso sportivo e si punterà l’obiettivo sugli adolescenti e il loro rapporto con le autorità e l’amore. Chi intende iscriversi o confermare l’adesione telefonica è pregato di intervenire di persona.

Per informazioni: Renzo Cobianchi 338.7640179

Stampa

Ares, lezione di gol ma anche di sport

Una serie di iniziative da non perdere

(Di Renzo Cappelletti per L'Arena, venerdì 3 ottobre 2008 )

Al ciclo di serate organizzate dall’Ares sono state aggiunte due conferenze. Due momenti di riflessione posti al termine del primo ciclo che partirà il 27 ottobre e si concluderà il 15 dicembre, l’altro prima del secondo appuntamento che avrà inizio lunedì 9 febbraio. Nella serata di giovedì 15 gennaio si parlerà sul calcio dei settori giovanili.  
In particolare si analizzerà qual è il compito dell’istruttore, come spiegare le regole e il gioco del calcio: programmi e mezzi, con quali obiettivi e risultati. In chiusura una riflessione su “ Tra speranze e ambizioni anche il diritto di non essere campioni”. Hanno assicurato la loro presenza i dirigenti della Federazione nazionale, regionale e provinciale. Nutrita in sala sarà, come sempre, la presenza di educatori, genitori e rappresentanti di società sportive.  
La seconda conferenza, venerdì 6 febbraio, presso il cinema teatro Alcione, via Verdi. Una sede idonea per ospitare parecchi operatori, tecnici e dirigenti di tutta la nostra provincia che operano nei settori giovanili calcistici. Sarà focalizzato il tema: “ Adolescenti : autorità e amore. “ Medici, psicologi e educatori illustreranno le vie educative e come procedere nei vincoli dell’organizzazione dell’educazione, tra gerarchie e competenze, il tempo e l’attesa dei risultati, le responsabilità individuali e collettive. 
Le iscrizione ai due corsi di aggiornamento, 13 e 14 edizione, hanno il benestare della Federazione provinciale retta da Sergio Simeoni e dal suo coordinatore per l’attività di base, Massimo Lizziero, presente e relatore in parecchie serate. Importante il contributo fornito dall’Hellas Verona che metterà a disposizione il tecnico Stefano Zarattoni per le serate dove si parlerà di tecnica.  
Il primo è riservato a chi cura i ragazzini dai 5 ai 10 anni, l’altro a chi segue lo sviluppo fisico e tecnico dei ragazzi dai 11 ai 16 anni. Per informazioni e maggiori dettagli contattare Renzo Cobianchi ( 338 7640179 ;  348 7893396 ).

Stampa

Settore giovanile da Ottobre a Febbraio

All’Ares due corsi per istruttori

(Di Renzo Cappelletti per L'Arena, sabato 27 settembre 2008)

Due momenti di aggiornamento ben distinti ma tutti rivolti a coloro che sono impegnati con i giovani calciatori. È quanto offre l’Ares Calcio di Borgo Santa Croce. Il primo, tredicesima edizione, è riservato agli istruttori che allenano i bambini dai 5 ai 10 anni, si svolgerà in ottobre, novembre e dicembre. L’altro è riservato ai tecnici che hanno in carico atleti dai 12 ai 16 anni, avrà inizio nel mese di febbraio e terminerà a aprile.
Lunedì 27 ottobre per la serata d’apertura sul palco dei relatori, con Renzo Cobianchi, responsabile formazione Ares calcio, ci saranno Walter Bedin ( Figc regionale), Massimo Lizziero (Figc di Verona). Tema: l’istruttore di scuola calcio. Lunedì 3 novembre lo psicologo Roberto Framba e lunedì 10 ottobre il collega Alessandro Tettamanzi relazioneranno su «Come conoscere il bambino». Lunedì 17 e 24 novembre , il tecnico Stefano Zarattoni dell’Hellas Verona, spiegherà la tecnica di base. Lunedì 1 , 9 e 15 dicembre, tre serate dove Daniele Aprile, responsabile Scuola calcio Ares, farà un’ analisi su come gestire il gruppo.
Lunedì 1 febbraio prima serata del secondo corso, il tema sarà sulla figura dell’allenatore giovanile.
Tutte le serate avranno luogo al centro giovanile di Santa Croce o in palestra. Orario d’inizio ore 20.45, salvo qualcuna che inizierà alle 18 e 19.30. Per le adesioni, già aperte, telefonare al numero 045- 8400820, o scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Utilizzando il sito arescalcio.it, si acconsente all'uso dei cookie anche di terze parti.Se continui senza cambiare le tue impostazioni, accetterai di ricevere i cookies dal sito arescalcio.it. In ogni momento potrai cambiare le tue impostazioni relative ai cookies: in caso le impostazioni venissero modificate, non garantiamo il corretto funzionamento del nostro sito. Per saperne di più sui cookies che utilizziamo e come eliminarli, vedi la nostra informativa su utilizzo dei cookies.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information